Reference Laboratory Looking Ahead in Pro Audio
Reference Laboratory - Intervista A. Tordini su Dismamusica Magazine Speciale XV Acoustic Guitar Meeting


Quando i cavi fanno sistema

intervista ad Angelo Tordini 
da Catalogo Acoustic Guitar Meeting 2012 


[ Indietro ]
 



Sul numero speciale di DISMAMUSICA Magazine dedicato al XV Acoustic Guitar Meeting (maggio 2012), segnaliamo l'articolo/intervista dedicati alla Reference Laboratory ed al suo fondatore e CEO, Angelo Tordini.



Dismamusica Magazine - vai al sito web ufficiale...

Quando i cavi fanno sistema
(redazione Dismamusica Magazine)

Immaginatevi alla guida di un’auto sportiva nuova fiammante. Il rombo del motore si fa intenso e l’adrenalina sale mentre premete con decisione sull’acceleratore. Siete lanciati a velocità folle, quando dietro ad una curva... bang! Il nastro d’asfalto si trasforma in una mulattiera piena di sassi.

Il senso di una provocazione
Ok, tranquilli. Vi ho tirati giù dalla vettura appena prima dello schianto –potere del narratore!– e ora potete tirare un sospiro di sollievo mentre guardate nervosi la scena dell’incidente. Cercate di non dimenticarla: perché un disastro molto simile, anche se dalle conseguenze meno cruente, è in agguato... ogni volta che suonate.

Un “bottle neck” sgradito
Angelo Tordini (Fondatore e CEO di Reference Laboratory)“La metafora della strada”, racconta fra il serio e il faceto Angelo Tordini (foto a destra) di Reference Laboratory, “spiega bene una delle questioni tecniche più dibattute degli ultimi tempi: il divario che si viene a creare quando in un impianto audio professionale vengono impiegati contemporaneamente cavi di alta qualità e cavi standard. È una faccenda fastidiosa: uno investe tempo e soldi nella ricerca di cavi di altissima qualità, e poi in studio o sul palco ottiene risultati acustici sproporzionati alle attese, lontani da quelli che percepisce a casa, sulla proria strumentazione”.
Qualcuno se la prende col fonico, altri se ne fanno una ragione e si accontentano di un sound mediocre, purché privo di problemi.
“Il problema invece rimane”, chiosa secco Tordini, “ed è dovuto al fatto che il cavo di segnale del musicista o del cantante copre solo una piccola parte del percorso verso l’impianto. Come nell’iceberg della tradizione, il grosso è invisibile, ed è lì che nascono i problemi: nelle ciabatte mixer, nelle patchbay e in tutti i multicore che si dipanano verso la console. Sono cavi spesso economici, vecchi, magari progettati con grande attenzione all’architettura complessiva dell’impianto, ma con scarsa attenzione alle caratteristiche sonore. In questo senso li possiamo definire un collo di bottiglia molto sgradito, che abbatte i benefici ottenuti attraverso i cavi di alta qualità di cui noi siamo da anni orgogliosi paladini”.

YRF Studios - official website...Verso una soluzione
Invitato da più parti a proporre una soluzione definitiva al problema, Tordini –che in qualità di fondatore e deus ex machina di Reference Lab è un ascoltatissimo relatore nei più importanti convegni tecnici del pianeta– ha ideato un nuovo multicore che è stato posato in alcuni studi di registrazione, primo fra tutti gli YRF Studios di Mumbai (foto a sinistra), dove registra fra l’altro un perfezionista del suono come Herbie Hancock.
“Si è parlato molto di questo cavo, a partire dalla Musikmesse di quest’anno, dove lo abbiamo presentato ufficialmente”, riprende Tordini. “Al suo interno ci sono 12 coppie di cavi: ciascuno ha le stesse caratteristiche del cavo microfonico RMCS-01. Quando l’hanno provato, i fonici non potevano credere alle proprie orecchie: l’impianto aveva molto più headroom e il suono era naturalmente ricco di armonici e perfettamente bilanciato. Il sistema è stato testato durante la registrazione di sessantaquattro elementi d’orchestra ripresi acusticamente. Registrazione a partire dalla quale non è più stato smontato...”

Il sistema si fa strada
Dopo i primi test –rigorosissimi, anche perché gli studios indiani sono ormai inseriti di default nel percorso della produzione hollywoodiana– il cavo multicore Reference ha fatto capolino in alcuni tour di artisti italiani di primo piano. Ovunque, la reazione è stata la stessa: accolto a braccia aperte da fonici e musicisti. In questi giorni abbiamo l’occasione di sentirlo sia dal vivo –il palco centrale della Fortezza Firmafede fa perno come ormai da consolidata tradizione sui cavi Reference– sia nelle numerose prove comparative allestite presso lo stand dell’azienda di Osimo. Chi ha orecchi per intendere... •

see enlarged RMC-S012 - Multicore Studio Cable

Quando i cavi fanno sistema (da Catalogo XV Acoustic Guitar Meeting)






 <<< Clicca qui per zoom

 





[ Indietro ]

S E G U I C I

Seguici su FACEBOOK Seguici su TWITTER Seguici su YOUTUBE Seguici su FLICKR Seguici su VIMEO

Spotlight


Distribuzioni

Source Audio
Morpheus efx
Soundsphere
Sabra-Som
Amphenol connectors

Fiere & Eventi
eventi

4-16 luglio 2017:
Berklee Summer School at Umbria Jazz Clinics
Scuola Elementare
A. Fabretti

PERUGIA
[ Technical Partner ]

8-10settembre 2017:
PiorAcoustic 8
earthquake edition 1.0
MonteFano (MC)
[ Technical Partner ]




©2012 - Reference Laboratory s.r.l. - P.I./V.A.T. 04762861005
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.